Frutta- Aforismi per argomento

Proibire il frutto significa renderlo piacevole e attraente. 

Alexander Neill, Il fanciullo difficile, 1927 

 

Lo zelo e la coscienziosità sono spesso antagonisti per questo, che lo zelo vuol cogliere i frutti acerbi dall’albero, mentre la coscienziosità li lascia pendere troppo a lungo, finché essi cadono e si spiaccicano.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

 

Chiunque creda che tutti i frutti maturino contemporaneamente come le fragole, non sa nulla dell’uva.

Paracelso (Philipp Theophrast Bombast von Hohenheim), Labyrinthus medicorum errantium, 1553 (postumo)

 

Di primavera fa pasti leggeri. D’estate ricorda che troppo cibo è nocivo. In autunno sta bene attento alla frutta, che non ti faccia male. D’inverno mangia e bevi quanto vuoi.

Regole Sanitarie Salernitane, IX-X sec.

 

L’ignoranza è come un delicato frutto esotico. Basta toccarlo perché la freschezza scompaia.

Oscar Wilde, L’importanza di chiamarsi Ernesto, 1895

 

Dal fruttivendolo. Tutte le donne sorprese a palpare la frutta subiranno lo stesso trattamento.

Cartelli e avvisi divertenti

 

Anno nevoso, anno fruttuoso.

Proverbio

 

Buon seme dà buoni frutti.

Proverbio

 

La pianta si conosce dal frutto.

Proverbio

 

“Ogni frutto ha la sua stagione.” Purtroppo.
Roberto Gervaso, La volpe e l’uva, 1989

 

Se prendete un albero buono, anche il suo frutto sarà buono; se prendete un albero cattivo, anche il suo frutto sarà cattivo: dal frutto infatti si conosce l’albero.

Gesù di Nazareth, Vangelo secondo Matteo, I sec.

 

La donna ama per sua natura la contraddizione, l’insalata con l’aceto, le bevande gassose, la selvaggina frolla, la frutta verde, i cattivi soggetti.
Edmond e Jules de Goncourt, Diario, 1851-96 (postumo, 1956)

 

Il primo uomo mette l’intimo del frutto, il nocciolo, sotto la terra che lo produsse, per gratitudine e sacrificio. E la terra crea un nuovo albero.

Christian Friedrich Hebbel, Diario, 1835/63

 

La pubblicità è vecchia come il mondo. Infatti, come tutti sanno, cominciò il serpente a decantare a Eva le virtù della sua frutta.

Cesare Marchi, Quando l’Italia ci fa arrabbiare, 1993

 

In principio, dunque, era la noia, volgarmente chiamata caos. Iddio, annoiatosi della noia, creò la terra, il cielo, l’acqua, gli animali, le piante, Adamo ed Eva; i quali ultimi, annoiandosi a loro volta del paradiso, mangiarono il frutto proibito. Iddio si annoiò di loro e li cacciò dall’Eden.

Alberto Moravia, La noia, 1960

 

Lodato sii, mi Signore, per sorella nostra madre Terra,/ la quale ci sostenta e alleva,/ e produce diversi frutti così come coloriti fiori ed erba.

Francesco d’Assisi, Cantico delle creature, ca. 1224

 

Le vere passioni hanno un loro istinto molto preciso. Mettete un piatto di frutta davanti a un goloso; non si sbaglierà, sceglierà, anche ad occhi chiusi, il frutto migliore.

Honoré de Balzac, La cugina Betta, 1846

 

Chi agisce secondo la ragione è come colui che si nutre di cibi sostanziosi; chi invece si muove dietro al gusto della volontà è come chi si nutre di frutta fradicia.
Juan de la Cruz, XVI sec.

 

I vegetariani dovrebbero possedere il concetto morale che l’uomo non è nato come animale carnivoro, ma è nato per vivere dei frutti e le erbe che la terra produce.
Mohandas Gandhi, Discorso per la London Vegetarian Society, 1931

 

E Dio disse: “La terra produca germogli, erbe che producono seme e alberi da frutto, che facciano sulla terra frutto con il seme, ciascuno secondo la sua specie”. E così avvenne: la terra produsse germogli, erbe che producono seme, ciascuna secondo la propria specie e alberi che fanno ciascuno frutto con il seme, secondo la propria specie. Dio vide che era cosa buona.

Genesi, Antico Testamento, VI-V sec a.e.c.

 

Scrivi un commento